Michelangelo Lupo

architetto 

ALLESTIMENTI MUSEALI

SEGANTINI E ARCO

Galleria Civica G. Segantini, Palazzo dei Panni, Arco
 

 

ARCO RINNOVA LA PROPRIA IDENTITÀ DI LUOGO SEGANTINIANO

“Segantini e Arco” è un’iniziativa di ampio respiro con il quale la città di Arco intende rinnovare la propria identità di luogo segantiniano. L’apertura di uno spazio permanente dedicato a Giovanni Segantini, avvenuta nel 2012, ha rappresentato l’innesco di un progetto fondato sulla collaborazione tra il MAG (Museo Alto Garda) e il MART di Rovereto, che tra il 2014 e il 2015 ha riconcepito completamente l’allestimento della Galleria Civica che porta il nome dell’artista, all’interno del seicentesco Palazzo dei Panni. Nel nuovo percorso espositivo, l’opera di Segantini viene contestualizzata nella sua contemporaneità mediante l’accostamento a quella di Andrea Malfatti, Vittore Grubicy, Eugenio Prati, Bartolomeo Bezzi, Alessandro Milesi e Antonio Rotta. Questo gruppo di artisti trentini e veneti, raggiunte le massime espressioni dell’arte figurativa, ha rappresentato una koiné protagonista di una transizione che, tra Ottocento e Novecento, pur mantenendo un radicato impianto realista, guardava al nuovo secolo con una nuova fiducia artistica caratterizzata da una forte corrente simbolista.

DETTAGLI

Commissione: studio d’architettura Michelangelo Lupo

Committente: Comune di Arco in collaborazione con il MAG e il MART.

Date: Allestimento permanente

Luogo: Palazzo dei Panni, Arco.

NOTE SUL PROGETTO D’ALLESTIMENTO

Il progetto espositivo è caratterizzato dalla presenza di una sezione interattiva che rappresenta il medium con il quale la Galleria si inserisce in un network di relazioni che abbraccia le maggiori istituzioni che conservano o ospitano opere di Giovanni Segantini e i centri di ricerca che lo studiano. L’ambizione della città e della Galleria è quella di diventare il centro del network e punto di riferimento per gli studiosi e gli appassionati dell’artista a livello globale. L’allestimento si apre appunto con la “Segantini.map”, una postazione interattiva che consente di interrogare le collezioni pubbliche nel mondo che possiedono opere di Segantini e visualizzarle a tutto schermo. Le “Segantini.doc” sono postazioni multitouch per la ricerca di informazioni e materiali che consentono di inquadrare la vita e l’opera all’interno del contesto culturale e artistico a lui contemporaneo.

GLI ESTERNI